Giornata Internazionale delle Persone Disabili

01Dic

Giornata Internazionale delle Persone Disabili

UNA DATA DA RICORDARE: 3.12.2018 sarà la giornata internazionale delle persone disabili che sin dal 1981 è stata proclamata dall’ ONU. Scopo della giornata è la promozione dei diritti di tali persone individuati ed enunciati con grande chiarezza nella Convenzione ONU, ratificata anche dall’Italia nel 2009.
Uguaglianza, inclusione e piena partecipazione alla vita politica, sociale, economica e culturale sono i cardini su cui si fonda la Convenzione affinchè nessuno sia emarginato o considerato un peso o un costo per la collettività.
La Convenzione contiene altresì l’invito agli Stati aderenti ad adottare le misure opportune e necessarie dirette ad eliminare gli ostacoli e le barriere, non solo fisiche, che impediscono o limitano la vita indipendente e la partecipazione allo sviluppo sociale delle persone disabili.
L’Italia non si può dire che non abbia recepito tali principi ed anzi, dal punto di vista legislativo, con la L. 104/92 sull’handicap ha anticipato i tempi. Successivamente sono state emanate piu’ normative a tutela della disabilità e dell’handicap miranti alla maggior inclusione e alla eliminazione della discriminazione.
Le normative da sole non sono però sufficienti se non trovano una corretta e fattiva applicazione cui devono provvedere le Istituzioni non solo nazionali ma anche locali.
Vi sono Comuni all’avanguardia e altri meno. Sicuramente fra i secondi vi è il Comune di Como che, ad esempio, benché vi siano fondi già stanziati per il superamento delle barriere architettoniche ammontanti ad Euro 400.000,00, cifra non indifferente, quasi nulla ha realizzato mostrando anche una incomprensibile ed ingiustificabile incapacità di ascolto delle realtà che rappresentano il vero volto della disabilità e dell’handicap.
E’ inutile predisporre il PEBAPiano di eliminazione delle barriere architettoniche solo perché obbligatorio per legge, senza avere ben chiare quali siano le priorità, le risorse, le competenze ed i mezzi per dare concreta attuazione; in altre parole è necessario avere una strategia mirata della accessibilità.
Vi è da augurarsi che la giornata del 3.12, sia di illuminazione per l’Amministrazione e che il neo Assessore dott. Corengia, forte del suo impegno nel volontariato, dia una svolta concreta e positiva.

Approfondimenti:

Onuitalia.it

UN.org